Collezioni

La Germania lancia il suo primo progetto di deposito di tram autonomo

La Germania lancia il suo primo progetto di deposito di tram autonomo


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Dalle auto agli autobus, i veicoli autonomi sono in aumento. Ora, i tram saranno inclusi nella sfera dei veicoli autonomi. In una forte collaborazione di sei società, il progetto Autonomous Tram in Depot (AStriD) è stato lanciato a Potsdam, in Germania.

Il progetto di ricerca è guidato da Siemens Mobility e comprende altre cinque società: Verkehrsbetrieb Potsdam (ViP), Karlsruhe Institute of Technology (KIT), Institute for Climate Protection, Energy and Mobility (IKEM), Codewerk e Mapillary.

Il progetto si concentra sull'esplorazione di diverse opzioni per tram completamente autonomi, in un deposito di tram completamente automatizzato.

CORRELATO: L'INGRESSO ALLA STAZIONE FERROVIARIA DI FRANCOFORTE SEMBRA CHE PORTA A HOGWARTS EXPRESS

Deposito automatizzato

"AStriD è la prossima grande pietra miliare sulla strada per i tram autonomi. Automatizzando le operazioni di manovra che richiedono molto tempo nel deposito, vogliamo supportare meglio i nostri clienti nell'assicurare la creazione di valore sostenibile durante l'intero ciclo di vita, oltre a garantire la disponibilità", ha affermato Sabrina Soussan, CEO di Siemens Mobility.

Il progetto ha sede a Potsdam, una città vicino a Berlino, in Germania, e ha sede nella struttura cittadina di Verkehrsbetrieb Potsdam.

La ricerca sarà basata nel deposito del tram automatizzato, insieme a un tram automatizzato.

Durante la fase di test approfondita, il tram a guida autonoma sarà esaminato attentamente durante le varie operazioni di servizio, ad esempio mentre attraversa una baia di lavaggio, sul binario di raccordo.

Diverse aziende che collaborano

Ogni azienda porterà una parte cruciale al progetto.

Siemens è incaricata di sviluppare il tram autonomo nel deposito; mentre l'integrazione del tram nel panorama dei dati e del sistema tramite un data hub sarà fornita da Codewerk. I dati verranno quindi localizzati e tracciati utilizzando il sistema di mappatura digitale di Mapillary.

Codewerk svilupperà anche componenti cloud e edge per assimilare i dati di tutti i diversi sistemi e Mapillary fornirà una piattaforma online basata su cloud per la raccolta di tutte le immagini di strada.

L'intelligenza artificiale verrà utilizzata per analizzare ed elaborare i dati per fornire mappe digitali.

ViP a Potsdam fornirà l'infrastruttura del tram e del deposito, nonché l'accesso a dati, sistemi e strutture, il tutto mentre la società valuterà i risultati come operatore del deposito.

Il KIT assiste nella specifica e digitalizzazione del deposito, nel processo di automazione e nell'identificazione dei dati necessari.

Ultimo ma non meno importante, IKEM analizzerà e valuterà le questioni legali ed economiche che possono sorgere con un tale progetto.

Soussan ha dichiarato: "AStriD è la prossima grande pietra miliare sulla strada verso i tram autonomi. Automatizzando le operazioni di manovra che richiedono molto tempo nel deposito, vogliamo supportare meglio i nostri clienti nell'assicurare la creazione di valore sostenibile durante l'intero ciclo di vita, oltre a garantire la disponibilità. "

I prossimi tre anni di questo progetto saranno rivoluzionari e vedranno un cambiamento nel futuro dei tram e delle operazioni di tram.


Guarda il video: Investire in ETF: 3 ETF su cui investire che tra 10 anni potrebbero valere una fortuna (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Baran

    Credo, che non hai ragione. Mi sono assicurato. Discutiamone.

  2. Voran

    Meravigliosamente, sono informazioni preziose

  3. Dagal

    Bravo, quali sono le parole corrette ..., grande idea

  4. Tioboid

    Ci sono anche altre carenti

  5. Delroy

    Super Duper



Scrivi un messaggio