Informazione

7 startup di cannabis che stanno cambiando il business con la tecnologia

7 startup di cannabis che stanno cambiando il business con la tecnologia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Dal gin infuso alla cannabis al gelato, la legalizzazione della marijuana in varie parti del mondo sta aprendo un'industria completamente nuova. Qualunque sia la tua opinione su questa droga ricreativa, non c'è dubbio che molte aziende nasceranno e trarranno vantaggio da questa nuova opportunità potenzialmente redditizia.

Qui evidenziamo sette di queste società e tentiamo di rispondere ad alcune domande comuni sulla cannabis.

CORRELATI: I RICERCATORI PRODUCE CANNABIS DI ALTA QUALITÀ A COSTI BASSI IN LAB

Dove cresce la cannabis?

La cannabis selvatica, altrimenti nota come cannabis selvaggia o "erba da fossato" è, in generale, discendente dalle piante di canapa industriali. Questi sono stati precedentemente coltivati ​​per la fibra e contengono quantità trascurabili di tetraidrocannabinolo psicoattivo (THC).

"La cannabis è stata a lungo utilizzata per la fibra di canapa, i semi di canapa e i loro oli, le foglie di canapa da utilizzare come verdure e succhi, scopi medicinali e come droga ricreativa". secondo Wikipedia.

La maggior parte dei botanici concorda sul fatto che la pianta è originaria dell'Asia centrale con alcune prove che potrebbero avere origine nell'Asia meridionale. Questa zona del mondo ha un clima molto ospitale, adatto alla crescita naturale di una pianta di marijuana.

Per gli abitanti locali di questa regione, la cannabis ha avuto a lungo la reputazione di essere una pianta pericolosa. Tanto è vero che nel tempo è stato impiegato molto tempo per tentare di eliminarlo in natura.

Ma, naturalmente, alcuni campi selvaggi sono ancora relativamente intatti oggi.

Come la maggior parte delle piante, hanno bisogno di luce solare, alta temperatura e buone scorte di nutrienti e acqua per crescere bene. Finché esistono queste condizioni, la pianta può sopravvivere e persino prosperare.

La stragrande maggioranza della marijuana venduta oggi viene effettivamente coltivata in condizioni controllate "artigianali".

"Una pianta di marijuana è molto adattabile. E fintanto che si facilita l'ambiente appropriato necessario per la crescita della pianta, essa crescerà sia all'interno, utilizzando luci LED, sia all'aperto, in natura. Gli esseri umani hanno sfruttato questo attributo, rendendo è possibile coltivare erba in condizioni più manipolate. Per questo motivo, la marijuana può essere trovata in aree in cui la pianta non ha origine o storia ", osserva feedtheseeds.com.

Perché coltivare la cannabis?

La coltivazione della propria cannabis è diventata sempre più popolare negli ultimi anni. Sebbene sia legalmente vietato nella maggior parte del mondo, altre aree come alcuni Stati degli Stati Uniti hanno ora disposizioni per la coltivazione di piccoli lotti a casa.

Per tutti gli utenti di cannabis, coltivare la propria ha alcuni importanti vantaggi. Questi includono (credito a leafly.com):

  • Puoi controllarne la qualità. Coltivandolo tu stesso puoi garantirne la qualità e la sicurezza.
  • È legale farlo in alcuni posti. Dove è legale puoi coltivare piccole quantità di cannabis per il consumo personale. Alcuni stati forniscono persino punti di accesso per semi genetici legali e cloni che puoi utilizzare.
  • Ti farà risparmiare un po 'di soldi. Ovviamente, dovrai fornire alcune attrezzature per fornire le giuste condizioni per gli impianti, ma ti farà risparmiare denaro a lungo termine.
  • Coltivare cannabis è relativamente facile e un hobby divertente. Coltivare la cannabis è in realtà relativamente semplice. Può anche trasformarsi in una passione per la coltivazione di piante in generale.

Chi può coltivare cannabis?

Dipende davvero da dove vivi.

Come abbiamo già visto, la coltivazione o l'uso serale della cannabis è illegale nella maggior parte del mondo. Ma alcuni paesi, sebbene tecnicamente ancora vietati, non faranno necessariamente rispettare la legge.

Nel Regno Unito, ad esempio, è ancora illegale possedere, coltivare, distribuire o vendere marijuana. Infatti, se catturato, vieni colpito da una multa salata o da una pena detentiva.

Detto questo, l'uso di cannabis per scopi medici è consentito nel Regno Unito a determinate condizioni rigorose.

In altre parti del mondo, come il Canada, i Paesi Bassi e alcuni stati degli Stati Uniti, sei perfettamente autorizzato a coltivare e utilizzare la cannabis. Laddove legale, praticamente chiunque può coltivare la pianta purché soddisfi i requisiti legali (titolare della licenza, ecc.) E abbia accesso all'attrezzatura giusta.

In effetti, la coltivazione della cannabis è diventata una nuova entusiasmante impresa commerciale per molti imprenditori.

Ecco alcuni esempi di aziende che sperano di "entrare in azione".

1. Green Thumb Industries (GTI) ha sede a Chicago

Green Thumb Industries o GTI in breve, sono un'azienda nazionale di coltivatori, trasformatori e dispensari di marijuana con sede negli Stati Uniti. Sono stati fondati nel 2014 e da allora sono cresciuti 600 dipendenti.

50 dei loro team hanno sede solo a Chicago, che è anche il loro quartier generale. Usano analisi guidate dai dati per creare varietà di cannabis per soddisfare le esigenze uniche dei loro clienti.

2. I Nirvana Spirits hanno preparato alcol a base di cannabis

Nirvana Spirits, un'azienda con sede a Tampa, che produce bevande a base di cannabis.

"Nel giugno 2016, il dottor Ram Ramcharran ha avuto una visione. Voleva creare una vodka artigianale che avesse un ottimo sapore e utilizzasse il miglior ingrediente naturale sulla terra: la cannabis", secondo Nirvana Spirits.

Dopo anni di tentativi ed errori, hanno recentemente annunciato la loro "Touch ONE Vodka" che viene descritta come uno "spirito pulito e fresco con un calcio di cannabis". Producono anche un Gin infuso di cannabis se questo è più il tuo genere.

3. Leaf Trade vuole rendere la fornitura e la consegna di marijuana un gioco da ragazzi

Leaf Trade, piuttosto che coltivare e trattare la cannabis, ha ideato una piattaforma per semplificare il collegamento dei clienti con i dispensari. Con la loro piattaforma, i dispensari possono sfogliare i prodotti di tendenza, guadagnare bonus fedeltà e richiedere materiali di marketing e campioni dai produttori.

Aiuta anche i consumatori aiutando a gestire la logistica delle consegne, la collaborazione e l'adempimento tra i team e i rapporti.

4. Kannatopia sta costruendo uno "spazio sicuro" per i fan della cannabis

Sebbene l'uso di cannabis sia socialmente più accettabile che mai, ci sono ancora molte persone che non vogliono condividere apertamente le loro opinioni. È qui che Kannatopia viene in soccorso.

Hanno sviluppato uno "spazio sicuro" per chiunque oltre il 21 anni per collegare e condividere recensioni e guide su tutto ciò che riguarda la cannabis. È aperto anche alle aziende che possono creare profili per pubblicizzare e connettersi con i clienti.

5. CannaFundr aiuta le startup legate alla cannabis a ottenere finanziamenti

CannFundr, un sito di crowdfunding, è stato progettato specificamente per aiutare le startup a ottenere finanziamenti per la loro idea imprenditoriale legata alla cannabis. Al momento, e per ovvie ragioni, percorsi più tradizionali per ottenere denaro dagli investitori possono essere piuttosto difficili.

Ma con CannaFundr gli imprenditori possono entrare in contatto con investitori favorevoli alla cannabis per ottenere il capitale vitale necessario per trasformare la loro idea in realtà.

6. Surterra Wellness è tutto incentrato sulla cannabis terapeutica

Surterra Wellness è una società di cannabis medica con sede ad Atlanta che si è formata per la prima volta nel 2014. Dal 2015 sono riusciti ad attrarre $ 100 milioni in investimento con un extra $ 65 milioni raccolti in serie C patrimonio netto.

Al momento, la società ha solo licenze per operare in Texas e Florida. Surterra spera di condurre studi di ricerca clinica relativi al trattamento con cannabinoidi di ansia, dolore e disturbo da stress post-traumatico, nonché altri problemi di salute significativi.

7. La Cloud Creamery ha effettivamente prodotto un gelato alla cannabis

Cloud Creamery, con sede a Brighton, Boston, ha un punto di vista interessante per entrare nel mondo della cannabis. Hanno creato un gelato alla cannabis che, sperano, conquisterà il mercato.

Al momento hanno vari gusti tra cui miele di lavanda e sesamo nero con miso caramello.

Sperano di ottenere il permesso di distribuire il loro gelato in ospedali, strutture mediche e altri dispensari. Attualmente è in trattativa con quattro dispensari dell'area di Boston e due servizi di consegna.


Guarda il video: Doorway45 - Investimento e sostenibilità con Federica Lolli e Gio Giacobbe (Potrebbe 2022).


Commenti:

  1. Perekin

    questo è ciò che dovrebbero vedere i bambini sotto i 16 anni

  2. Morvyn

    Quindi semplicemente non è così

  3. Balin

    Siamo spiacenti, la frase è stata cancellata

  4. Magrel

    Solo oggi ho pensato, ma è vero, se non ci pensi, allora potresti non capirne l'essenza e non ottenere il risultato sperato.

  5. Dogami

    È un peccato che non posso parlare ora - non c'è tempo libero. Ma tornerò - scriverò sicuramente quello che penso.



Scrivi un messaggio