Interessante

La Russia presenta un nuovo rompighiaccio a propulsione nucleare per forzare l'apertura del riscaldamento artico

La Russia presenta un nuovo rompighiaccio a propulsione nucleare per forzare l'apertura del riscaldamento artico


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La Russia ha svelato la sua ultima creazione, e non è incoraggiante, per non dire altro. L'agenzia nucleare statale russa ha recentemente lanciato un nuovo rompighiaccio, il Ural, e la sua missione è farsi strada attraverso tutto quel ghiaccio marino che si sta sciogliendo che è stato rinchiuso in un tesoro di risorse naturali e corsi d'acqua polari per milioni di anni, offrendo a tutti noi un'anteprima deprimente della corsa internazionale per un nuovo territorio come il di cui il mondo non ha visto dal XVIII secolo.

La Russia sta costruendo una flotta di giganteschi rompighiaccio per il peggior motivo possibile

In un nuovo rapporto di Meccanica popolare, L'autorità nucleare statale russa, Rosatom, è stata impegnata a commissionare una flotta di rompighiaccio a propulsione nucleare assolutamente massiccia, la Arktika, il Sibire la sua nave più recente, il Ural. Le tre navi sono rompighiaccio del Progetto 22220 (P2X40), costruite dai cantieri navali baltici di San Pietroburgo, ed è la più grande classe di rompighiaccio mai costruita.

CORRELATO: MASSIVE TANKER ATTRAVERSA L'ARTICO SENZA UN Rompighiaccio per la prima volta in assoluto

Con una lunghezza di 568 piedi e una larghezza di 111 piedi, le navi sono dotate di due reattori nucleari, che generano 350 MW combinati di energia, potenza sufficiente perché un P2X40 rompa il ghiaccio spesso quasi 10 piedi. Due enormi serbatoi di zavorra possono essere regolati per alterare considerevolmente il pescaggio della nave, consentendole di operare ugualmente bene sia in acque basse che in acque profonde. Rosatom afferma che questo fornisce effettivamente loro due diverse classi di rompighiaccio in una nave, facendo risparmiare all'agenzia centinaia di milioni di dollari nel processo.

Il Arktika, il Sibir, e il Ural dovrebbero entrare in servizio formale nella regione artica in rapido disgelo nel 2020, 2021 e 2022, rispettivamente. Le navi fanno parte della più ampia strategia della Russia di sfruttare la rapida perdita di ghiaccio marino nell'Artico per posizionarsi come il gatekeeper per l'esplosione prevista delle rotte marittime attraverso il corso d'acqua in rapida espansione al confine settentrionale con l'oceano artico. Rompere il ghiaccio che potrebbe inibire questa espansione delle rotte commerciali è l'intera ragione per cui esistono queste navi, e il lancio dei rompighiaccio P2X40, per quanto impressionanti come macchinari, preclude efficacemente ogni speranza di arginare la perdita di ghiaccio polare nell'Artico.

La corsa per l'Artico

L'Artico sta per sciogliersi; è solo questione di quanto a questo punto. Con le emissioni globali che produciamo oggi, bloccando le temperature record per il pianeta tra decenni, c'è un palpabile senso di dolore nel mondo mentre la consapevolezza inizia ad affondare in quanto la crisi climatica sta effettivamente accadendo. Il fatto che il meglio che possiamo sperare di ottenere sia mitigare gli effetti peggiori se riusciamo a mantenere l'aumento della temperatura globale sotto i 2 gradi Celsius sta anche portando a un aumento dei casi di salute mentale di ansia e depressione legate al clima.

Di questo passo, saremo fortunati se riusciamo a mantenerlo sotto i 4 gradi e, onestamente, non c'è niente di magico nei 4 gradi come soffitto; non c'è un vero limite a quanto possiamo rendere più caldo il pianeta nei prossimi 100 anni.

Quindi riferisce che il russo Rosatom sta lanciando tre nuovissimi rompighiaccio per aprire corsi d'acqua navigabili nell'Artico non è il tipo di notizie che vorresti sentire quando stai cercando solo di convincere la gente a smettere di peggiorare le cose, tanto meno ottenere loro per risolvere il problema stesso. Il ghiaccio marino nell'Artico ha già tante possibilità di trattenere i ghiacciai polari quanto un tovagliolo di carta con una manichetta antincendio.

La situazione per molti appare come una conclusione scontata, ma non è così che funziona. Non hai il cambiamento climatico o non hai il cambiamento climatico. La potenza delle bombe più massicce che l'umanità abbia mai costruito è nulla in confronto all'energia sprigionata da un tipico uragano, e con l'aumentare delle temperature, ciò che costituisce tipico diventerà esponenzialmente più estremo.

Quindi no, probabilmente non possiamo impedire al ghiaccio di sciogliersi a lungo termine, ma possiamo cercare di fermarlo domani in modo che forse il giorno dopo avremo un'idea o una tecnologia migliore che potrebbe mitigare la nostra situazione; stiamo giocando per tempo, vincere non è davvero un'opzione per noi in questo momento. Fare il possibile per stabilizzare le cose è l'unico modo per garantire che alcuni sviluppi successivi abbiano la possibilità di avere un effetto. La cosa peggiore che potremmo fare è accelerare il collasso delle calotte glaciali settentrionali con un gioco di potere globale miope nell'Artico, ma questo è esattamente ciò che sta accadendo in questo momento.

L'Artico è l'interesse strategico più importante in tutto il mondo per il governo russo

La Federazione Russa non è stata discreta riguardo alle sue intenzioni riguardo all'Artico. Il controllo della Rotta del Mare del Nord (NSR) è un importante obiettivo strategico del governo russo, secondo la sua stessa dichiarazione, e non è difficile capire perché. Quando il ghiaccio marino si scioglie, ciò che lascia dietro di sé sono corsi d'acqua navigabili che gli esseri umani non hanno visto da più di 100.000 anni, se non mai.

Fornirebbe un percorso drasticamente più breve dall'Asia all'Europa occidentale e al Nord America, riducendo le settimane di viaggio delle catene di approvvigionamento internazionali. Questo da solo farebbe risparmiare centinaia di miliardi di dollari all'anno in costi di carburante per le imprese globali, quindi questi corsi d'acqua verranno utilizzati se disponibili. E da quando gli umani hanno iniziato a cavalcare e spostare materiale lungo un corso d'acqua in barca, c'è stato qualcuno che ha aperto un negozio vicino al corso d'acqua, ha affermato di possederlo e ha fatto pagare una tassa a tutti coloro che volevano passare per continuare il loro viaggio.

Il governo russo vuole essere quel ragazzo e stanno facendo tutto il possibile per intimidire altri paesi fuori dall'area che potrebbero rivendicare la propria rivendicazione.

Secondo un recente Financial Times rapporto sulla NSR, "Dal 2013, la Russia ha speso miliardi di dollari per costruire o potenziare sette basi militari su isole e penisole lungo la rotta, dispiegando radar avanzati e sistemi di difesa missilistica - in grado di colpire aerei, missili e navi - in siti in cui le temperature possono scendere al di sotto dei -50 ° C. Fornisce a Mosca una copertura quasi completa dell'intera costa e delle acque adiacenti ".

"Il messaggio è chiaro" si legge nel rapporto. "Se vuoi navigare attraverso l'Artico e viaggiare da e verso l'Asia più velocemente, o avere progetti sugli asset di petrolio e gas sotto il mare, sarai sotto la supervisione russa".

Mentre le opzioni di via di mezzo per combattere il cambiamento climatico si ritirano insieme ai ghiacciai, c'è un coro crescente che sostiene che non c'è nulla che possiamo fare per fermare il cambiamento climatico, quindi potremmo anche posizionarci - e da noi stessi, intendono qualunque sia industrializzato stato-nazione di cui facciamo parte - per ottenere il massimo vantaggio in futuro.

Questa sembra certamente essere la posizione del governo russo. Sergei Lavrov, il ministro degli Esteri russo, ha parlato ad un'assemblea di leader e funzionari della regione artica ad aprile e ha detto loro che "gli americani pensano che solo loro stessi possano alterare la musica e fare le regole. In termini di NSR, questo è il nostro trasporto nazionale arteria. Questo è ovvio ... ", aggiungendo che" [i] t è come le regole del traffico. Se vai in un altro paese e guidi, rispetti le loro regole ".

Questo è ciò che è così angosciante dei P2X40 e delle attività della Russia nell'Artico più in generale, come i loro piani per estese esplorazioni di petrolio e gas naturale su terre appena accessibili che erano state rinchiuse sotto tutto quel ghiaccio che si scioglieva. Proprio quando abbiamo bisogno di abbandonare disperatamente il tipo di logica a somma zero, espansione a qualsiasi costo che ha portato al mondo innumerevoli guerre e altri conflitti nella nostra storia, i leader con il più grande potere di alterare la situazione e costringere una rivalutazione I valori politici globali sono esattamente le persone che stanno raddoppiando la linea d'azione garantita per rendere certi i peggiori impatti dei cambiamenti climatici.

Sarebbe confortante se gli Stati Uniti fossero diventati completamente pazzi, ma quello che sta realmente accadendo è molto peggio

Il concetto di riscaldamento globale è stato creato da e per i cinesi al fine di rendere la produzione statunitense non competitiva.

- Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 6 novembre 2012

La Russia non è certo l'unico colpevole qui. L'attuale amministrazione degli Stati Uniti è guidata dal presidente Donald Trump, che ha notoriamente definito il cambiamento climatico una bufala cinese progettata dal nulla per danneggiare il potere economico americano, e una cerchia di interessi sui combustibili fossili e falchi della politica estera riciclati dall'ultima grande politica estera disastro in cui gli Stati Uniti hanno commesso errori. Se questi vari attori credessero davvero alle argomentazioni che hanno esposto nei media, o se stessero effettivamente attraversando un crollo psicologico maniacale causato dal dover affrontare l'enormità della crisi climatica che abbiamo di fronte, potrebbero essere cancellati come entrambe le menti -numbly stupido o delirante. Purtroppo, non è così. Invece, è qualcosa di molto, molto peggio.

Gli Stati Uniti stanno attualmente cercando di avere entrambe le cose, fingendo da un lato di "diffidare" della scienza quando parlano con le persone a casa in TV o ai raduni politici, quindi nessuno deve chiedere o esigere sacrificio dagli elettori americani e possono continuare godere dei contributi dell'industria dei combustibili fossili per mantenere viva la festa a Washington. D'altra parte, il Segretario di Stato americano Mike Pompeo in viaggio all'inizio di questo mese alla riunione annuale del Consiglio artico, un'organizzazione delle otto nazioni che confinano con l'Artico, nonché rappresentanti delle popolazioni indigene che chiamano la patria dell'Artico, e dicendo con una faccia seria che, in realtà, tutto questo riscaldamento è davvero fantastico se vuoi mettere le mani su un po 'di buon vecchio olio e oro.

"L'Artico è in prima linea in termini di opportunità e abbondanza", ha detto Pompeo. "Ospita il 13 per cento del petrolio non scoperto del mondo, il 30 per cento del suo gas non scoperto, un'abbondanza di uranio, minerali delle terre rare, oro, diamanti e milioni di miglia quadrate di risorse non sfruttate, pesca in abbondanza.

"Il suo fulcro, l'Oceano Artico, sta rapidamente assumendo un nuovo significato. Le risorse offshore, che stanno aiutando i rispettivi Stati costieri in materia di rinnovata concorrenza. Le costanti riduzioni del ghiaccio marino stanno aprendo nuovi passaggi e nuove opportunità per il commercio. Questo potrebbe potenzialmente ridurre drasticamente il tempo necessario per viaggiare tra l'Asia e l'Occidente fino a 20 giorni. Le rotte del mare artico potrebbero diventare i canali di Suez e Panama del XXI secolo ".

Non è che i funzionari del governo degli Stati Uniti come Pompeo non capiscano la minaccia rappresentata dal cambiamento climatico. Non esattamente un amico della Terra nel migliore dei tempi, l'esercito americano è senza dubbio il più chiaro riguardo all'entità della minaccia non solo agli interessi degli Stati Uniti, ma a intere città e regioni degli Stati Uniti, che saranno colpite particolarmente duramente dal clima cambiamento climatico e da anni pubblicano rapporti sulle implicazioni per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti a causa del cambiamento climatico.

Sanno benissimo qual è la posta in gioco - probabilmente saranno loro a dover combattere mentre la pressione esercitata sulle nazioni in tutto il mondo dal cambiamento climatico spinge sempre più nazioni in conflitto -, ma gli Stati Uniti, come la Russia , sta guardando la situazione dal punto di vista di come possono posizionarsi al meglio per affrontare la crisi in arrivo piuttosto che affrontarla con una leadership effettiva. Guardare gli Stati Uniti e la Russia prepararsi ad arrampicarsi per rivendicare il territorio nell'Artico mentre il resto del mondo brucia ricorda dolorosamente la scena finale del Dr. mondo bombardato nell'età della pietra.


Guarda il video: LENERGIA NUCLEARE facile per TUTTI (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Rye

    Questo è incredibile!

  2. Arundel

    Mi scuso, ma penso che tu abbia torto. Posso difendere la mia posizione. Scrivimi in PM, parleremo.

  3. Nachman

    Piuttosto buona idea

  4. Ahreddan

    Questo messaggio, fantastico)))

  5. Dout

    Secondo me non hai ragione. Scrivimi in PM, parleremo.

  6. Sebastiano

    Questa brillante frase è quasi

  7. Stockwell

    Ok, incuriosito...



Scrivi un messaggio