Collezioni

Il leggendario pilota di Formula 1, Niki Lauda, ​​muore all'età di 70 anni

Il leggendario pilota di Formula 1, Niki Lauda, ​​muore all'età di 70 anni


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La leggenda della Formula 1 Niki Lauda è scomparsa all'età di 70 anni. Il tre volte campione del mondo è stato un'icona di questo sport, ricordato dai fan per il suo recupero e tornato dopo aver subito gravi ustioni in un incidente nel 1976. Lauda ha vinto i campionati del mondo per Ferrari nel 1975 e 1977 e McLaren nel 1984.

Tutti in Ferrari sono profondamente rattristati per la notizia della morte del nostro caro amico Niki Lauda. Con noi ha vinto due dei suoi tre mondiali e sarà sempre nei nostri cuori e in quelli di tutti i tifosi Ferrari. Le nostre più sincere condoglianze vanno a tutta la sua famiglia e ai suoi amici. # CiaoNikipic.twitter.com / mbzZBNZiRZ

- Scuderia Ferrari (@ScuderiaFerrari) 21 maggio 2019

Lauda è nato a Vienna nel febbraio 1949, ha intrapreso la carriera di pilota automobilistico nonostante la disapprovazione della sua ricca famiglia di industriali. Lauda interruppe i contatti con la sua famiglia per seguire il suo sogno che alla fine fu ricompensato quando gli fu chiesto di unirsi alla squadra Ferrari nel 1974.

Un incidente massiccio rallenta a malapena il guidatore determinato

Nel 1976, poche settimane prima del Gran Premio di Germania al Nürburgring, Lauda cercò di convincere i suoi compagni piloti a boicottare l'evento per motivi di sicurezza. Lauda era particolarmente preoccupato per la mancanza di sicurezza antincendio in pista. Ha fallito nei suoi tentativi e la gara è andata avanti, ma con conseguenze disastrose.

CORRELATO: QUESTO VIDEO SU SCHERMO DIVISO MOSTRA BRILLANTEMENTE COME LE AUTO DI F1 SONO CAMBIATE NELL'ULTIMO DECENNIO

Il 1 ° agosto 1976, durante il secondo giro di Lauda con la sua Ferrari, sbandò fuori pista colpì un terrapieno e scoppiò in fiamme prima di entrare in contatto con la vettura di Brett Lunger Surtees-Ford. Lunger potrebbe scappare ma Lauda è rimasta intrappolata al volante del veicolo in quanto è stato avvolto dalle fiamme.

Lauda si riprende nonostante gli orribili infortuni

Prima sulla scena dove i piloti Arturo Merzario, Lunger, Guy Edwards e Harald Ertl. Ma prima che potessero salvare il loro compagno Lauda ha reciso gravi ustioni alla testa e inalato gas velenosi che gli hanno danneggiato i polmoni e il sangue. Nonostante fosse cosciente mentre veniva tirato fuori dall'auto, è presto caduto in coma. Lauda ha subito gravi ustioni che gli hanno fatto perdere gran parte dell'orecchio destro, delle sopracciglia e delle palpebre.

Ha scelto di limitare la sua chirurgia ricostruttiva ai suoi occhi in modo che le sue palpebre funzionassero ma non ha avuto un intervento di chirurgia plastica per ridurre al minimo le cicatrici. Invece, Laud indossava quasi esclusivamente un cappello per coprire le cicatrici usandolo come un'opportunità per una sponsorizzazione extra.

Leggenda dei grandi delle corse

Lauda si riprende velocemente e con un'energia intensamente determinata è tornato a correre velocemente. I suoi anni successivi videro alti e bassi che includevano la partenza della Ferrari per McClaren.

L'ultimo Gran Premio di Formula 1 di Lauda è stato il Gran Premio d'Australia inaugurale ad Adelaide, nel South Australia, nel 1985.

Tutti alla McLaren sono profondamente rattristati nell'apprendere che il nostro amico, collega e campione del mondo di Formula 1 del 1984, Niki Lauda, ​​è morto. Niki sarà per sempre nei nostri cuori e consacrata nella nostra storia. # RIPNikipic.twitter.com / Ndd9ZEfm6B

- McLaren (@ McLarenF1) 21 maggio 2019

Dopo il pensionamento, Lauda ha intrapreso la carriera di imprenditore aviatore e manager della Ferrari. L'iconica rivalità tra Niki Lauda e James Hunt è stata trasformata nel film del 2013 Rush. Il mondo del motorsport ha reagito alla notizia della morte di Lauda con elogi e tristezza.


Guarda il video: Merzario, il pilota che salvò Niki Lauda: Non mi ringraziò, eravamo amici-nemici (Potrebbe 2022).


Commenti:

  1. Mac Ghille-Laider

    Invece di critiche, è meglio scrivere le tue opzioni.

  2. Doujar

    You agree, your thinking is simply excellent

  3. Michel

    Secondo me, questo è ovvio. Non parlerò di questo argomento.

  4. Birj

    Come esperto, posso aiutare. Sono stato appositamente registrato per partecipare alla discussione.

  5. Meccus

    Idea brillante



Scrivi un messaggio