Collezioni

Il mistero lungo decenni sugli iceberg verdi potrebbe essere risolto

Il mistero lungo decenni sugli iceberg verdi potrebbe essere risolto

Gli iceberg sono belli da guardare con le loro tinte blu e bianche. Questi colori hanno senso per i ghiacciai poiché il ghiaccio assorbe più luce rossa che blu.

Tuttavia, dall'inizio del 1900 gli esploratori hanno segnalato l'esistenza sconcertante di iceberg verdi intorno all'Antartide. Questi imponenti ghiacciai non sono mai stati spiegati dalla scienza fino ad ora.

I ricercatori hanno rivelato una nuova teoria su ciò che potrebbe causare la tonalità verde smeraldo. Il colpevole, sospettano, sono gli ossidi di ferro nella polvere di roccia proveniente dalla terraferma dell'Antartide.

Il ferro è un nutriente chiave per il fitoplancton, componenti autotrofi della comunità del plancton che costituiscono la base della rete alimentare dei nostri oceani. Tuttavia, il nutriente è scarso in molte aree oceaniche.

Ora, i ricercatori sospettano che gli iceberg verdi stiano portando il ferro dalla terraferma dell'Antartide al mare aperto quando si staccano.

"È come portare un pacco all'ufficio postale. L'iceberg può trasportare questo ferro nell'oceano lontano, e poi scioglierlo e consegnarlo al fitoplancton che può usarlo come nutriente", ha detto Stephen Warren, un glaciologo presso il Università di Washington e autore principale del nuovo studio.

Iceberg importanti

"Abbiamo sempre pensato che gli iceberg verdi fossero solo una curiosità esotica, ma ora pensiamo che potrebbero effettivamente essere importanti".

Warren ha iniziato a studiare gli iceberg verdi nel 1988, quando ha prelevato un campione di carote vicino all'Amery Ice Shelf, sulla costa dell'Antartide orientale. È rimasto impressionato dalla tonalità e dalla consistenza del ghiaccio verde.

"Quando siamo saliti su quell'iceberg, la cosa più sorprendente in realtà non era il colore ma piuttosto la chiarezza", ha detto Warren. "Questo ghiaccio non aveva bolle. Era ovvio che non era il normale ghiaccio del ghiacciaio."

Il ghiaccio convenzionale del ghiacciaio ha sacche d'aria che riflettono la luce. Tuttavia, in Antartide, alcuni iceberg hanno uno strato di ghiaccio marino, ghiaccio più chiaro e più scuro perché privo di sacche d'aria.

Nel 1988, Warren ha scoperto che le parti verdi degli iceberg erano fatte di ghiaccio marino e non di ghiaccio del ghiacciaio. Quindi sospettò per la prima volta che un'impurità nell'acqua dell'oceano sotto l'Amery Ice Shelf fosse responsabile della tonalità verde.

Tuttavia, nel 1996, Warren ei suoi colleghi hanno scoperto che il ghiaccio marino verde aveva la stessa quantità di materiale organico del ghiaccio marino blu. Questo perplesso Warren.

Non è stato fino a pochi anni fa che Warren ha finalmente ottenuto una potenziale risposta alla sua indagine sulla tonalità verde quando un oceanografo dell'Università della Tasmania ha testato il contenuto di ferro di un nucleo di ghiaccio dalla piattaforma di ghiaccio di Amery. Ciò che ha trovato è diventato la base della teoria di Warren.

Il fondo del nucleo di ghiaccio verde aveva quasi 500 volte più ferro del ghiaccio glaciale sopra. Fu allora che Warren iniziò a sospettare che gli ossidi di ferro nel ghiaccio marino stessero rendendo verdi i ghiacciai.

I ricercatori stanno ora proponendo di studiare iceberg di diversi colori per il loro contenuto di ferro e le proprietà di riflessione della luce. Se la teoria di Warren si dimostrasse corretta, significherebbe che gli iceberg verdi sono fondamentali per i nostri oceani.

Lo studio è pubblicato nelJournal of Geophysical Research: Oceans, una rivista dell'American Geophysical Union.


Guarda il video: 8 Animali Che Sono Sopravissuti AllIMPOSSIBILE (Gennaio 2022).