Informazione

Cosa significano cinque fotocamere sull'ultimo telefono di Nokia per la fotografia da smartphone

Cosa significano cinque fotocamere sull'ultimo telefono di Nokia per la fotografia da smartphone

Non molto tempo fa, tutto ciò che abbiamo sentito dalla compagnia telefonica un tempo leader, Nokia, era che stavano per rilanciare l'iconico modello 3310.

GUARDA ANCHE: IL NUOVO NOKIA 3310 È TORNATO UFFICIALMENTE E ANCHE IL SERPENTE!

Ma si scopre che la nostalgia non è l'unica direzione; il marchio di proprietà di HMD è interessato. Al Mobile World Congress 2019, a Barcellona, ​​Nokia ha presentato un nuovo modello di punta che potrebbe allontanare i fanatici delle foto mobili dalla scelta di iPhone X, Google Pixel o la cometa orientata alla fotocamera di Huawei, il Mate 20 Pro.

Raro: cinque fotocamere posteriori alimentate da Zeiss

Il numero crescente di fotocamere sul retro dei nostri smartphone non è una novità; tutti i principali produttori ne hanno più di uno. Sebbene le cinque scioccanti fotocamere posizionate sul retro del Nokia 9 PureView cambino tutto ciò che sapevamo sulla fotografia mobile.

Il motivo dietro l'installazione di più telecamere è solitamente quello di coprire un'ampia gamma di lunghezze focali, dando all'utente la sensazione di avere un obiettivo zoom collegato ai propri telefoni.

Ciò che rende unico il Nokia 9 PureView è che ci sono due sensori di immagine a colori, ciascuno con una risoluzione di 12 megapixel, e tre sensori in bianco e nero con gli stessi 12 megapixel ciascuno con un'apertura massima di f1,8.

Il telefono scatta una foto simultaneamente con tutte e cinque le fotocamere, quindi l'unità di elaborazione delle immagini le riunisce in un'immagine ad alta risoluzione.

I risultati ti fanno dimenticare la tua DSLR a casa

Nokia afferma di catturare dieci volte più luce rispetto alla maggior parte dei suoi concorrenti con la combinazione unica dei cinque sensori. Ciò si traduce in immagini meno rumorose che spuntano dai nostri occhi con una nitidezza cristallina e tonnellate di gamma dinamica.

9 PureView ha la capacità di riprendere in formato RAW, fornendo all'utente tutti i dati da elaborare e regolare in post-produzione, proprio come fanno le fotocamere professionali. Quindi, invece del JPEG limitato e già "ottimizzato", gli appassionati possono armeggiare con i file di grandi dimensioni da 30 MB.

Ciò non sfiderà gli sviluppatori di hardware che hanno messo sotto le cinque fotocamere e lo schermo da 5,9 pollici sull'altro lato: c'è un processore octa-core e 6 GB di RAM per garantire che la modifica di quei file di grandi dimensioni non sia un taglio approssimativo .

Oltre a tutto ciò, la combinazione dei dati provenienti da cinque sensori crea mappe di profondità estremamente dettagliate, imitando così il bokeh a un livello invisibile. Bokeh sta per l'effetto sfocato quando le parti dell'immagine che non sono a fuoco sembrano sbiadite, a causa della ridotta profondità di campo. Ancora una volta questa è una caratteristica che Nokia prende in prestito dall'industria pro.

Ovviamente, deve esserci una modalità monocromatica incorporata, ma non solo, la "Pro Camera UI" di Nokia ti farà davvero sentire mentre scatti con una delle fotocamere professionali di oggi.

Sembra che Nokia si stia appena risvegliando da un lungo sonno, ma l'innovazione che sono riusciti a mettere in valigia in questo nuovo dispositivo ci ricorda che la compagnia telefonica è tutt'altro che assonnata.


Guarda il video: Recensione Asus Zenfone 5 (Gennaio 2022).