Interessante

Quando si tratta di prestazioni della batteria, il sodio potrebbe essere solo il nuovo litio

Quando si tratta di prestazioni della batteria, il sodio potrebbe essere solo il nuovo litio


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Attenzione alle batterie agli ioni di litio! C'è nuovo materiale in città e potrebbe semplicemente rendere le batterie agli ioni di sodio più efficienti di quelle agli ioni di litio, in particolare nella velocità di carica.

Il nuovo materiale è stato scoperto e dimostrato dai ricercatori del Nagoya Institute of Technology (NITech) in Giappone.

Competere con gli ioni di litio

Le batterie agli ioni di litio sono quasi onnipresenti e con una buona ragione. Sono altamente efficienti. Tuttavia, il litio è una risorsa molto limitata e costosa e talvolta è stato persino etichettato come il motivo per cui l'adozione delle auto elettriche non è avvenuta più velocemente.

Gli ioni di sodio potrebbero presto diventare un'alternativa che sarà sia più economica che più accessibile. Non solo il sodio è abbondante sulla Terra, ma i componenti a base di sodio hanno una struttura cristallina ideale che potrebbe produrre tempi di ricarica molto più rapidi.

Tuttavia, c'è una complicazione. Il sodio ha una dimensione maggiore del litio e ha una chimica diversa. Ciò rende impossibile sostituire semplicemente il litio con il sodio.

I ricercatori sono alla ricerca di una soluzione a questo problema e questo nuovo team potrebbe averla trovata. Ma non è stata un'impresa facile.

Gli scienziati della NITech ne hanno parlato 4300 composti da un database di strutture cristalline e si è proceduto a condurre un calcolo ad alto rendimento. Solo uno dei composti si è dimostrato efficiente, e questo è Na2V3O7.

Un tempo di ricarica di 6 minuti

Na2V3O7 aveva sia le giuste prestazioni elettrochimiche, sia strutture cristalline ed elettroniche. Il composto ha anche prodotto un tempo di ricarica impressionante, entro 6 minuti, e ha indicato il potenziale per una lunga durata della batteria.

"Il nostro obiettivo era quello di affrontare il più grande ostacolo che le batterie su larga scala devono affrontare in applicazioni come le auto elettriche che fanno molto affidamento su lunghe durate di carica. Abbiamo affrontato il problema attraverso una ricerca che avrebbe prodotto materiali abbastanza efficienti da aumentare le prestazioni di velocità di una batteria".

Prima di eccitarti troppo, va notato che Na2V3O7, purtroppo, si è deteriorato nelle fasi finali di carica. I ricercatori stimano che ciò limiterebbe la capacità di archiviazione pratica alla metà di quella teorica.

Tuttavia, non tutto è perduto. I ricercatori stanno lavorando duramente per migliorare le prestazioni di Na2V3O7 per eliminare questo problema tecnico e, si spera, produrre un composto che sia stabile per l'intera durata delle fasi di carica.

"Il nostro obiettivo finale è quello di stabilire un metodo che ci consentirà di progettare in modo efficiente i materiali della batteria tramite una combinazione di metodi computazionali e sperimentali", ha aggiunto il dott. Tanibata.

Lo studio è pubblicato sulla rivistaRapporti scientifici.


Guarda il video: Batterie al litio, ecco quanto sono pericolose (Potrebbe 2022).


Commenti:

  1. Mosegi

    In esso qualcosa è. Chiaramente, grazie per una spiegazione.

  2. Kasiya

    Come si è scoperto non invano =)

  3. Vumi

    quello è!!



Scrivi un messaggio