Collezioni

Durata della vita del LED: durata del diodo a emissione di luce e MTBF

Durata della vita del LED: durata del diodo a emissione di luce e MTBF


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

A differenza di molti altri dispositivi a semiconduttore, i LED hanno una durata o una vita operativa limitata.

La durata del LED o la durata del LED non è infinita e le prestazioni si degradano nel tempo con il graduale calo dei livelli di luce.

In considerazione della loro lunga durata, i LED sono considerati fonti di luce affidabili, sia come indicatori che per l'illuminazione, ma la loro durata e altri fattori come i guasti e l'MTBF devono essere considerati quando vengono utilizzati in qualsiasi progetto.

LED MTBF

Per qualsiasi componente o sistema, l'MTBF è il tempo medio tra i guasti. L'MTBF è il tempo trascorso previsto tra i guasti intrinseci di un componente o sistema durante il suo funzionamento.

L'MTBF è una cifra utilizzata nei calcoli per l'affidabilità degli elementi dell'attrezzatura. Per poter calcolare l'MTBF dell'attrezzatura è necessario conoscere l'MTBF dei singoli componenti, es. il LED MTBF in questo caso.

Il tasso di guasto di un componente e l'MTBF sono collegati. L'MTBF può essere calcolato come l'inverso del tasso di guasto se si presume che ci sia un tasso di guasto costante, che non è irragionevole come ipotesi di primo ordine.

MTBF=Ore di operazione Numero di guasti

I dati MTBF sono spesso citati nelle schede tecniche dei produttori. Tuttavia l'MTBF può essere notevolmente ridotto azionando i componenti in prossimità dei loro limiti nominali. Anche ambienti ostili come temperature elevate e vibrazioni riducono l'MTBF.

Tuttavia, quando funzionano entro i loro limiti, le lampade a LED hanno una lunga durata e non si guastano molto spesso.

Durata prevista del LED

La luce a LED si riduce nel tempo. Questa forma di durata del LED o durata del LED è particolarmente importante per applicazioni come l'illuminazione in cui è importante che la luce sia mantenuta al di sopra di un certo livello.

Un termine chiamato deprecazione del flusso luminoso viene utilizzato per descrivere questo aspetto delle prestazioni dei LED.

La durata del LED o durata della vita del LED è il momento in cui l'emissione di luce scende a un determinato livello. L'aspettativa di vita del LED può essere indicata nel formato L70 o L50, per la durata fino a quando l'emissione di luce scende rispettivamente al 70% o al 50% del valore originale.

La durata del LED, ovvero la vita operativa del LED, è generalmente definita nei seguenti termini:

L70% = Tempo al 70% dell'illuminazione (mantenimento del flusso luminoso)

L50% = Tempo al 50% dell'illuminazione (mantenimento del flusso luminoso)

Il valore L70 è stato scelto perché un gruppo industriale di LED di potenza chiamato Alliance for Solid-State Illumination Systems and Technologies, ASSIST, ha intrapreso test che hanno dimostrato che le persone in genere non hanno notato un'emissione di luce LED in graduale diminuzione fino a quando non è scesa del 30% rispetto all'originale. luminosità, cioè al 70% dell'emissione luminosa iniziale. Questo ha quindi dato origine alla cifra L70. Tuttavia, per le aree non critiche può essere utilizzata anche la cifra L50.

Come guida approssimativa, la maggior parte dei LED destinati alle applicazioni di illuminazione offrono valori L70 da 50.000 a 60.000 ore, sebbene con una migliore produzione dei LED ad alta luminosità utilizzati per l'illuminazione, alcuni produttori ora citano cifre di 100.000 ore.

Fattori che influenzano la durata dei LED

Esistono numerosi fattori che influiscono sulla durata utile dei LED. Garantendo che il LED sia protetto da condizioni avverse è possibile garantire la massima durata.

  • Temperatura: Uno dei problemi principali per garantire la massima durata di un LED è mantenere bassa la temperatura. La temperatura eccessiva ridurrà notevolmente la durata. Per evitare che il chip LED si surriscaldi, ci sono una serie di elementi che possono essere inclusi nel design
    • Buon percorso termico dal chip LED al montaggio: È necessario garantire che il calore possa essere efficacemente rimosso dal semiconduttore LED stesso. Questo è il primo passo per garantire che la temperatura di giunzione del LED non aumenti troppo e influisca negativamente sulla durata del LED.
    • Buon legame tra LED e supporto esterno: È necessario assicurarsi che il pacchetto LED sia effettivamente incollato all'elemento su cui è montato. La resistenza termica deve essere la più bassa possibile, possibilmente utilizzando grasso per montaggio termico per garantire il contatto completo.
    • Buon dissipatore di calore: Affinché il calore venga rimosso efficacemente dall'insieme complessivo, il dissipatore di calore su cui è montato il LED dovrebbe avere una bassa resistenza termica. Dovrebbe anche essere posizionato in modo che il calore fluisca lontano dal dissipatore di calore. Per l'illuminazione a LED, questo è particolarmente importante perché spesso le lampade si troveranno all'interno di piccoli corpi illuminanti e questo non aiuterà il raffreddamento, e quindi la durata del LED sarà ridotta.
  • Livello unità LED: Per ottenere la migliore durata del LED, il LED dovrebbe essere guidato entro i suoi valori nominali. L'overdrive di un LED ridurrà drasticamente la sua durata, anche se aumenterà l'emissione luminosa.
  • Alimentazione elettrica: L'alimentatore deve corrispondere al diodo a emissione di luce per un'aspettativa di vita ottimale del LED. Non solo la tensione deve essere regolata, ma anche la corrente deve essere controllata attentamente per garantire che il LED non funzioni al di fuori dei suoi valori nominali, o anche troppo vicino ai valori massimi.
  • Ambiente: Condizioni generali come vibrazioni e temperature estreme, anche quando non in funzione, esercitano sul diodo sollecitazioni meccaniche che ridurranno la durata del LED. Idealmente, un LED dovrebbe essere utilizzato in un ambiente asciutto e stabile. Quando ciò non è possibile, è necessario prevedere una durata più breve del LED.

Sebbene a prima vista possa sembrare ovvio che la durata del LED dovrebbe essere la più lunga possibile, questo potrebbe non essere sempre il requisito principale. È possibile che in alcuni casi l'emissione di luce sia più importante della durata del LED, e in questo caso può essere consentito sovraccaricare il LED per ottenere la luce aggiuntiva. Ulteriori vincoli di bilancio possono limitare l'inclusione di una gestione termica più efficace, e in questo caso si può prendere una decisione per bilanciare l'aspettativa di vita dei LED con il costo.


Guarda il video: Piegare i vestiti con il metodo di Marie Kondo. Fai da te (Potrebbe 2022).


Commenti:

  1. Mazucage

    L'idea di una buona, sono d'accordo con te.

  2. Gavi

    haaaaaa ........ classe

  3. Hagop

    Credo che tu abbia sbagliato. Abbiamo bisogno di discutere. Scrivimi in PM, parla.

  4. Annan

    Mi fa davvero piacere.

  5. Tam

    Non ha parlato questo.

  6. Graham

    È d'accordo

  7. Adalwin

    Questa è un'opinione preziosa

  8. Gilmore

    la variante vincente :)



Scrivi un messaggio