Informazione

Primi club e società nazionali di radioamatori

Primi club e società nazionali di radioamatori


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Man mano che il numero di sperimentatori radioamatori iniziò ad aumentare, le persone iniziarono a incontrarsi per discutere del loro interesse comune.

Sono stati formati i primi club e società locali, ma dopo un po 'sono stati formati club nazionali che sono stati in grado di fornire più supporto e rappresentare meglio gli interessi dei membri.

Spesso le prime società di radioamatori iniziarono come club locali che poi si amalgamarono per diventare più grandi, oppure si incontrarono nella capitale del paese.

Club e società sono stati formati in molti paesi, anche se la prima società nazionale di radioamatori sembra essere stata costituita in Australia.

Prima società nazionale di radioamatori: WIA

Quello che ora viene chiamato Wireless Institute of Australia è stata la prima società nazionale di radioamatori ad essere costituita.

Come molti dei primi club e società di radioamatori, il Wireless Institute of Australia ha avuto umili origini. Tutto iniziò quando un gruppo di appassionati di wireless si incontrò nel marzo 1910 a Sydney. Il gruppo era una miscela completa di persone, dagli sperimentatori elettricisti dilettanti degli scolari agli accademici e ai membri delle forze di difesa.

C'erano 50 persone a questa prima riunione della società, sebbene tra il 1905 e il 1910 solo dieci stazioni wireless fossero state autorizzate dal governo in Australia. Tuttavia questo non aveva smorzato l'entusiasmo dei partecipanti.

C'erano due protagonisti in questa prima riunione della società: George Taylor che aveva convocato la riunione ed era già un membro della neonata Lega aerea (aviazione) dell'Australia. Vedeva il wireless come una parte importante dell'aviazione. L'altra persona era Walter Hannan. Era un elettricista esperto e aveva già dimostrato la sua attrezzatura wireless fatta in casa, ma non era stato in grado di ottenere una licenza che gli avrebbe consentito di entrare legalmente in contatto con altri. Successivamente è diventato il primo segretario del Wireless Institute of Australia.

Un gruppo simile fu formato anche a Melbourne nel 1911. Inizialmente prese il nome di Amateur Wireless Society of Victoria. Oltre a questo, altri gruppi furono formati in tutta l'Australia, ma con l'inizio della prima guerra mondiale, tutte le attività wireless cessarono e le società radiofoniche, i club e le associazioni divennero generalmente moribonde.

Dopo la guerra, ci vollero diversi anni prima che le attività tornassero alla normalità. Le società wireless (ora tutte generalmente note come Wireless Institutes) nei vari stati australiani si riformarono e poi nel maggio 1924 si tenne un incontro nel municipio di Melbourne per formalizzare un'associazione nazionale per l'Australia. L'incontro mirava a stabilire una federazione delle organizzazioni degli Istituti Wireless che esistevano nei vari stati dell'Australia. Di conseguenza è nato il Federated Wireless Institute of Australia, noto come WIA, il nome che ha oggi. In questo modo la WIA può far risalire la sua eredità all'incontro del marzo 1910.

Viene costituita la Radio Society of Great Britain

Nel Regno Unito un percorso simile è stato adottato per la formazione della prima società radiofonica nazionale nel Regno Unito.

Con l'interesse per la sperimentazione wireless in crescita, molti entusiasti si sono incontrati per discutere i loro interessi comuni come in Australia.

La Radio Society of Great Britain, RSGB, affonda le sue radici nella formazione del London Wireless Club, che tenne il suo primo incontro a West Hampstead, Londra, il 5 luglio 1913.

Più tardi, nello stesso anno, il club decise di cambiare il suo nome da London Wireless Club a Wireless Society of London.

L'inaugurazione del club avvenne solo poco prima dell'inizio della prima guerra mondiale e con la sospensione delle licenze radioamatoriali nel 1914, le attività del club furono poste in animazione sospesa per tutta la durata.

Quando le attività cominciarono a ricominciare, così fecero anche le attività della società. Poi, nel novembre 1922, la società cambiò il suo nome in Radio Society of Great Britain per riflettere la natura nazionale del lavoro della società.

La RSGB non è stata necessariamente la prima società di radioamatori nel Regno Unito. La Manchester Wireless Society è stata fondata nel 1911 e forse la prima società nazionale di radioamatori in Gran Bretagna è stata la British Wireless Relay League. Questa organizzazione deteneva il nominativo 2ZZ che fu concesso nell'agosto 1920. Successivamente questa società fu amalgamata con la sezione Trasmissione e Ricezione (T & R) dell'RSGB.

È iniziata la American Radio Relay League

Per molti aspetti il ​​nome della società radiofonica nazionale americana sembra avere un nome interessante. Anche se il nome di questa organizzazione nazionale di radioamatori può sembrare insolito, il nome riflette il modo in cui è iniziato e il modo in cui gli sperimentatori dilettanti sono stati in grado di inviare messaggi a grandi distanze all'interno degli Stati Uniti.

L'ARRL, American Radio Relay League è stata fondata il 6 aprile 1914 da Hiram Percy Maxim di Hartford, nel Connecticut. Maxim era un importante uomo d'affari, ma anche un appassionato radioamatore o sperimentatore radiofonico dell'epoca e membro del membro del Radio Club di Hartford nel Connecticut, USA.

L'ARRL è nato a causa delle distanze che le persone volevano inviare messaggi e della portata limitata delle stazioni radioamatoriali dell'epoca. Maxim voleva inviare un messaggio a un'altra stazione, ma non è stato in grado di farlo, e ha chiesto a una stazione intermedia di inoltrare un messaggio, cioè di ritrasmetterlo a un'altra stazione. In considerazione delle distanze attraverso gli Stati Uniti, questa potrebbe essere una capacità molto preziosa.

Maxim ha avuto l'idea di formare una lega di stazioni in grado di trasmettere i messaggi dei radioamatori. Nell'aprile 1914, propose un piano per l'organizzazione di un elenco o di una lega di stazioni che sarebbero stati in grado di trasmettere messaggi su grandi distanze. Il piano è stato concordato dal club di Hartford e i moduli di domanda sono stati inviati a tutte le stazioni che potevano essere raggiunte. Il campionato è cresciuto e molte stazioni sono state incluse al suo interno.

Poi, nel febbraio 1915, l'American Radio Relay League come era conosciuta, si staccò dal club di Hartford dopo alcuni disaccordi. È incorporato secondo la legge del Connecticut e sebbene inizialmente le finanze fossero molto limitate, è sopravvissuto ed è cresciuto.

Il numero dei membri è cresciuto e la Lega ha istituito sei linee urbane per trasmettere messaggi in entrambe le direzioni nord-sud ed est-ovest. A prova della sua efficacia, un messaggio fu inviato da New York a Los Angeles nel 1916 e una risposta fu ricevuta entro 1 ora e venti minuti.

Poi, nel 1917, la Lega si riorganizzò e aprì la sua adesione a chiunque fosse interessato alla radio. Questo l'ha resa effettivamente la società nazionale dei radioamatori negli Stati Uniti. Tuttavia questo successo non durò a lungo poiché le attività dei radioamatori furono interrotte quando gli Stati Uniti entrarono nella prima guerra mondiale.

Dopo la guerra, l'ARRL ha presentato una petizione al governo degli Stati Uniti per consentire la ripresa delle attività. Sebbene le finanze fossero scarse a causa della sospensione delle attività per la guerra, si rifinanziarono, ricominciarono e i membri crebbero rapidamente.

Si formarono altre società wireless nazionali

Oggi esistono moltissime società nazionali di radioamatori.

Molti hanno iniziato più o meno nello stesso periodo di WIA, RSGB e ARRL. Questi tre esempi sono stati forniti per una serie di ragioni, ma altri come il REF francese, il DARC tedesco e molti altri hanno le loro origini negli inizi dei radioamatori.

Oggi queste società rappresentano la comunità dei radioamatori, impegnandosi a mantenere e migliorare le strutture disponibili e fornendo strutture e risorse preziose: di tutto, dalle riviste agli uffici QSL, consigli, informazioni e molto altro ancora.


Guarda il video: Speciale Telegram Elezioni Regionali 2020 (Potrebbe 2022).


Commenti:

  1. Bourn

    Hai torto. Sono sicuro. Posso dimostrarlo.

  2. Wilmer

    Idea brillante

  3. Thornly

    C'è qualcosa in questo. Ora tutto è diventato chiaro per me, grazie per le informazioni.

  4. Thurle

    E ce l'ho già da molto tempo!!!

  5. Dyfed

    Penso che questa sia un'ottima idea. Sono d'accordo con te.



Scrivi un messaggio