Interessante

Primi nominativi per radioamatori: nominativi per radioamatori

Primi nominativi per radioamatori: nominativi per radioamatori


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Inizialmente le stazioni radioamatoriali non utilizzavano i nominativi. Non ce n'era bisogno poiché così poche stazioni stavano trasmettendo che l'identificazione in quel modo non era necessaria.

Poiché il numero di stazioni ha iniziato a crescere, è diventato necessario un modo più formale di identificazione. Anche se le distanze coperte erano ancora relativamente piccole, l'uso di un nominativo era una forma di identificazione più specifica rispetto all'uso di un nome - un po 'come usare una maniglia su CB in questi giorni.

I primi nominativi

Prima che ci fosse un uso obbligatorio dei nominativi, il loro concetto iniziò ad essere introdotto.

Con le stazioni che avevano bisogno di entrare in contatto tramite Morse nei primi giorni, dare un nome completo era piuttosto lungo e il nome poteva essere duplicato.

L'uso di un nominativo ha fornito un modo quasi unico per identificare rapidamente una stazione. In genere venivano utilizzate circa tre lettere, spesso le iniziali dell'operatore.

Primi nominativi per radioamatori del Regno Unito

Nel Regno Unito il Postmaster General, responsabile di tutta la telegrafia senza fili, riferì al parlamento britannico del crescente numero di licenze ottenute per la sperimentazione privata con sistemi wireless. È stato presentato un numero costante di domande, la maggior parte delle quali sembra aver ottenuto licenze.

Con l'obbligo di regolamentazione delle prime licenze per radioamatori, o come erano note licenze sperimentatori, era necessario identificare facilmente ogni stazione in modo univoco.

Nel Regno Unito nel maggio 1910, il Postmaster General inviò una lettera a ciascuno dei titolari di queste prime licenze per radioamatori o titolari di licenze sperimentali per informarli che aveva: “. ritenuto opportuno stabilire una regola generale per cui ogni stazione dovrebbe avere un segnale di chiamata distintivo e che ogni stazione, durante la segnalazione, dovrebbe iniziare ogni trasmissione con il nominativo della stazione con la quale desidera comunicare e terminarla con il proprio nominativo . "

Insieme a questo annuncio, sono stati assegnati i "segnali di chiamata" per ciascuna stazione, uno per ogni posizione se un licenziatario aveva stazioni in più di una posizione. Questi primi nominativi britannici consistevano in tre lettere.

Primi nominativi per radioamatori negli USA

La situazione era piuttosto diversa negli Stati Uniti. Non c'erano licenze per le stazioni radioamatoriali negli Stati Uniti fino a quando il Radio Act del 1912 non divenne legge. Fino a questo momento i primi radioamatori si erano assegnati i nominativi in ​​modo ad hoc.

Nonostante ciò, la rivista Modern Electrics ha pubblicato un elenco delle stazioni statunitensi e dei loro nominativi (auto-assegnati) in un numero del 1909 della loro rivista. Elencava il nome e l'ampia ubicazione della stazione insieme alla lettera di chiamata che normalmente consisteva in tre lettere, sebbene un numero avesse meno lettere, una con solo la lettera "H" e altre con un numero come "3B". Ha anche elencato la lunghezza d'onda approssimativa su cui hanno trasmesso insieme alla lunghezza della bobina della scintilla o alla potenza del trasmettitore.

Tuttavia, quando le licenze sono diventate necessarie, le stazioni sono state rilasciate con i nominativi.

Questi sono stati inizialmente emessi dal Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti e dal Government Printing Office e hanno pubblicato elenchi annuali di tutte le stazioni radio statunitensi: stazioni amatoriali, commerciali e governative tutte elencate insieme.

Successivamente, il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti iniziò a pubblicare elenchi telefonici separati per le stazioni amatoriali.


Guarda il video: Radioamatori-Apulia qrp contest vhf (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Akinot

    Il blog è semplicemente meraviglioso, lo consiglierò a tutti quelli che conosco!

  2. Tektilar

    Trovo che questa sia una bugia.

  3. Aranck

    Il sito è eccellente, lo consiglierò a tutti quelli che conosco!

  4. Mokree

    Tra noi parlando, questo è evidente. Ti invito a provare a cercare su Google.com



Scrivi un messaggio