Collezioni

Tecniche di misurazione della potenza RF e microonde

Tecniche di misurazione della potenza RF e microonde


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

L'esecuzione di misurazioni RF è normalmente abbastanza semplice, ma implementando poche tecniche e prendendo alcune precauzioni è possibile garantire misurazioni accurate.

Assicurarsi che il tipo di misurazione della potenza RF sia adatto allo strumento

Esistono molti tipi diversi di forme d'onda che potrebbero dover essere misurate. Alcune forme d'onda hanno un inviluppo variabile, mentre altre rimarranno costanti. Sensori di misuratori di potenza diversi funzionano in modi diversi e di conseguenza sono necessari sensori di potenza diversi per diversi tipi di misurazione della potenza RF.

In generale i seguenti tipi di sensori di potenza sono disponibili per i misuratori di potenza assorbente:

  • Sensore di potenza del termistore: Il sensore di potenza RF a termistore è un sensore di potenza basato sul calore e viene utilizzato per situazioni in cui sono richieste misurazioni della potenza RF. Essendo un sensore basato sul calore, rileverà il calore dissipato per un periodo di tempo, in genere oltre i decimi di secondo. I sensori di potenza a termistore hanno il vantaggio che la potenza RF può essere sostituita dalla corrente continua che può essere misurata con precisione utilizzando un multimetro digitale per fornire una calibrazione molto accurata di questo tipo di sensore.
  • Termocoppia: Anche i sensori di potenza RF a termocoppia sono basati sul calore. Sono simili per molti aspetti ai tipi di termistore, ma sono in grado di effettuare misurazioni di potenza RF fino a livelli di potenza inferiori.
  • Sensori di potenza basati su diodi: Questi sensori di potenza agiscono come raddrizzatori e forniscono un'uscita dell'inviluppo della forma d'onda al processore del misuratore. Utilizzando l'elaborazione del segnale, questi sensori sono in grado di effettuare una varietà di misurazioni di potenza RF tra cui potenza media, potenza impulsiva e potenza di inviluppo di picco. Di conseguenza, questi sensori sono ideali per eseguire un'ampia varietà di misurazioni della potenza RF.

È necessario assicurarsi che il misuratore di potenza e il sensore siano in grado di effettuare il tipo di misurazione della potenza RF richiesta. La scelta del misuratore con attenzione insieme alle sue specifiche garantirà che venga scelto il misuratore corretto per la misurazione della potenza RF.

Assicurarsi che l'intervallo di misurazione della potenza RF sia adatto al misuratore / sensore

Come con qualsiasi apparecchiatura di prova, è necessario assicurarsi che le letture previste per le misurazioni della potenza RF rientrino nell'intervallo del misuratore. È anche meglio lasciare un po 'di margine sia all'estremità superiore che inferiore.

Spesso all'estremità inferiore dell'intervallo ci sarà del rumore e questo aggiunge incertezza alla misurazione della potenza RF. Spesso è meglio lasciare un margine di circa 10 dB all'estremità inferiore.

Anche all'estremità superiore dell'intervallo è utile un margine. In genere, lasciare da 3 a 5 dB all'estremità superiore dell'intervallo di misurazione della potenza RF. Ciò lascerà un margine per le letture delle misurazioni della potenza maggiori del previsto e assicurerà che le misurazioni della potenza RF rientrino nell'intervallo ottimale del misuratore.

Assicurarsi che la capacità di gestione della potenza non possa essere superata

Sebbene rientri davvero nella sezione precedente, è necessario assicurarsi che non sia possibile applicare una potenza eccessiva al misuratore durante la misurazione della potenza RF. Sebbene il sensore di potenza sia in grado di tollerare un certo livello di sovraccarico durante le misurazioni della potenza RF, è facile danneggiarlo se viene applicata troppa potenza.

Per evitare qualsiasi possibilità di danni, è possibile aggiungere attenuatori di potenza all'ingresso del sensore per garantire che il segnale rientri nell'intervallo accettabile del sensore.

Verificare che i connettori siano collegati correttamente

È importante assicurarsi che il sensore di potenza sia collegato correttamente alla fonte di alimentazione da misurare. Ci sono due pinte chiave per questo:

  • Connettori avvitati saldamente: È necessario assicurarsi che i connettori siano fissati saldamente e serrati, se necessario alla coppia richiesta. In questo modo è possibile garantire una buona connessione. Connessioni allentate possono introdurre gravi perdite, specialmente alle alte frequenze.
  • Mantieni i contatti brevi: La situazione ideale è collegare il sensore di potenza o il misuratore di potenza direttamente alla fonte di alimentazione. Tuttavia, se è necessaria una lunghezza di cavo coassiale, questo dovrebbe essere mantenuto il più corto possibile e dovrebbe anche essere di una varietà a bassa perdita.

Adottando alcune precauzioni e adottando le giuste tecniche di misurazione, è possibile effettuare misurazioni accurate. Con i misuratori di potenza in grado di leggere in modo abbastanza accurato, l'adozione delle giuste tecniche garantisce che la loro precisione possa essere utilizzata correttamente.


Guarda il video: 20200426part44FaustoBersani, L Erosione del Principio di Precauzione (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Kerr

    la risposta incomparabile)

  2. Kazrataxe

    Saluti. Volevo iscrivermi al feed RSS, aggiunto al lettore e i post sono disponibili sotto forma di quadrati, per vedere qualcosa con una codifica. come può essere corretto?

  3. Mezigrel

    Grazie mille! Ho preso anche me, tornerà utile.



Scrivi un messaggio