Interessante

Che cos'è l'EMC: nozioni di base sulla compatibilità elettromagnetica

Che cos'è l'EMC: nozioni di base sulla compatibilità elettromagnetica

Compatibilità elettromagnetica, EMC è il concetto che consente a diversi dispositivi elettronici di funzionare senza interferenze reciproche - Interferenze elettromagnetiche, EMI - quando vengono azionati in stretta vicinanza l'uno all'altro.

Tutti i circuiti elettronici hanno la possibilità di irradiarsi per captare interferenze elettriche indesiderate che possono compromettere il funzionamento dell'uno o dell'altro dei circuiti.

Cos'è la definizione di EMC

Spesso quando si tratta di EMC è necessario chiedersi: cos'è EMC; e per avere una definizione.

Definizione EMC: La EMC è definita come la capacità di dispositivi e sistemi di funzionare nel loro ambiente elettromagnetico senza comprometterne le funzioni e senza guasti e viceversa.

Compatibilità elettromagnetica, EMC garantisce che il funzionamento non influenzi l'ambiente elettromagnetico nella misura in cui le funzioni di altri dispositivi e sistemi sono influenzate negativamente.

Creazione di consapevolezza EMC

Agli albori dell'elettronica erano in uso relativamente pochi elementi di apparecchiature elettroniche. Tuttavia oggi il numero di articoli di elettronica nella quotidianità è notevolmente aumentato. Alcuni di questi trasmettono segnali, mentre molti altri sono ricevitori sensibili. Altri possono utilizzare sistemi elettronici digitali che potrebbero essere falsamente attivati ​​da segnali transitori. Questi molti altri esempi possono essere l'EMC un elemento cruciale di qualsiasi progetto di elettronica.

Agli albori dei sistemi elettronici, scoppiettii, scoppi e rumori generici ricevuti dalle radio erano considerati parte dell '"esperienza" dell'ascolto di una radio, anche se erano prodotti dall'uomo con altre apparecchiature elettriche locali.

Alcune delle prime principali preoccupazioni sugli effetti delle interferenze elettriche sui sistemi elettronici sono nate da applicazioni militari. Dopo la seconda guerra mondiale, con l'aumento dell'importanza delle armi nucleari, l'impulso elettronico generato da un'esplosione e il suo effetto sull'attrezzatura divennero una preoccupazione. Anche gli effetti dei sistemi radar ad alta potenza sulle apparecchiature sono stati fonte di preoccupazione.

Successivamente sono diventati visibili i rischi per le apparecchiature elettroniche associati all'ESD. Non solo danneggiavano le apparecchiature elettroniche, ma potevano anche impostare falsi trigger.

Durante gli anni '70 l'uso di circuiti logici è cresciuto rapidamente e con questo le velocità di commutazione sono aumentate. L'apertura di questi circuiti agli effetti delle EMI è cresciuta e si è resa conto della necessità di incorporare nel progetto precauzioni EMC se questi elementi dovessero funzionare in modo soddisfacente nel mondo reale.

Come risultato di questa crescente consapevolezza, molte nazioni sono diventate consapevoli dell'EMC come un problema crescente. Alcuni iniziarono a emettere direttive ai produttori di apparecchiature elettroniche, definendo gli standard che l'apparecchiatura doveva soddisfare prima che l'apparecchiatura potesse essere venduta. La Comunità Europea è stata una delle prime aree in cui sono stati applicati i requisiti EMC. Sebbene molti all'inizio fossero scettici, l'introduzione degli standard EMC ha innalzato gli standard e consentito alla maggior parte dei tipi di apparecchiature di operare insieme senza interferenze. Ciò è stato particolarmente importante con la rapida crescita dell'uso dei telefoni cellulari

Nozioni di base EMC

Lo scopo dell'adozione di misure EMC è garantire che una varietà di diversi elementi di apparecchiature elettroniche possano funzionare in stretta vicinanza senza causare interferenze indebite.

L'interferenza che dà origine a prestazioni ridotte è nota come interferenza elettromagnetica, EMI. È questa interferenza che deve essere ridotta per garantire che i vari elementi delle apparecchiature elettriche siano compatibili e possano funzionare in presenza l'uno dell'altro.

Ci sono due elementi principali per EMC:

  • Emissioni: Le emissioni EMI si riferiscono alla generazione di energia elettromagnetica indesiderata. Questi devono essere ridotti al di sotto di determinati limiti accettabili per garantire che non causino interruzioni ad altre apparecchiature.
  • Suscettibilità e immunità: La suscettibilità di un elemento elettronico all'EMI è il modo in cui reagisce all'energia elettromagnetica indesiderata. Lo scopo della progettazione del circuito è garantire un livello sufficientemente elevato di immunità a questi segnali indesiderati.

Interferenza elettromagnetica, EMI

Interferenza elettromagnetica, EMI è il nome dato alla radiazione elettromagnetica indesiderata che causa potenziali interferenze ad altri elementi dell'apparecchiatura elettronica.

Ci sono molti modi in cui le interferenze elettromagnetiche possono essere trasportate da un apparecchio all'altro. La comprensione di questi metodi è una chiave per mitigare gli effetti dell'interferenza elettromagnetica.

L'EMI può essere suddiviso in due categorie:

  • Interferenza continua: L'interferenza continua è spesso sotto forma di un segnale radio o di un'oscillazione che viene mantenuta. Potrebbe provenire da un oscillatore non schermato o potrebbe essere sotto forma di rumore a banda larga.
  • Interferenza di impulso: Questa forma di interferenza consiste in un breve impulso. Può derivare da una scarica elettrostatica, un fulmine o un circuito che viene commutato.

Oltre a comprendere la forma dell'interferenza, è anche necessario sapere in che modo l'interferenza viaggia dal dispositivo di trasmissione al dispositivo di ricezione. Purtroppo questo non è sempre facile da scoprire in quanto molti dei sentieri sono difficili da definire. Tuttavia, un buon design iniziale allevia molti problemi.

Standard EMC

Con la crescente consapevolezza e necessità di mantenere standard elevati di compatibilità elettromagnetica, sono stati introdotti molti standard per aiutare i produttori a soddisfare i livelli di cui hanno bisogno per mantenere la piena compatibilità elettromagnetica.

Molti anni fa i livelli di EMC erano bassi e spesso si verificavano interferenze: i taxi che passavano davanti a una casa mentre utilizzavano il loro radiotelefono avevano molte probabilità di interrompere il funzionamento di un televisore, e c'erano molti altri casi.

Di conseguenza, è diventato necessario introdurre standard EMC per garantire il raggiungimento dei livelli di compatibilità richiesti.

EMC è ora parte integrante di qualsiasi progetto di progettazione elettronica. Con gli standard ora implementati e applicati in tutto il mondo, qualsiasi nuovo prodotto deve essere conforme e testato per garantire che soddisfi gli standard EMC pertinenti. Sebbene ciò rappresenti un'ulteriore sfida per l'ingegnere progettista elettronico, è essenziale che siano state impiegate buone pratiche EMC e che le prestazioni EMC del prodotto siano sufficienti per garantire che funzioni correttamente in tutti gli scenari ragionevoli.


Guarda il video: Propagazione delle onde elettromagnetiche (Gennaio 2022).