Collezioni

Cos'è la tecnologia di test VXI - VXIbus

Cos'è la tecnologia di test VXI - VXIbus

VXI e il suo VXIbus sono una potente tecnologia di strumentazione di test basata su un sistema rack basato sul bus VME basato su rack da 19 pollici: gli strumenti di test sono stati costruiti su singole schede o moduli che possono essere inseriti nel VXIbus.

Il sistema di test VXI viene utilizzato per molti sistemi di test automatizzati contenuti in un rack e trova molti usi per i test per la produzione, la riparazione sul campo e la manutenzione, spesso in applicazioni avioniche e militari.

Il sistema di test VXI è stato forse il primo standard ATE basato su rack ad ottenere una maggiore accettazione nel settore dei test, sebbene il suo costo relativamente alto significasse che ha ottenuto l'accettazione solo in un vero e proprio militare e difesa in cui questi costi potevano essere tollerati.

All'epoca, il sistema di test VXI era visto come un successore di GPIB, risparmiando spazio e costi, oltre a rendere i sistemi di test più robusti e molto più piccoli.

Sviluppo della tecnologia VXI

Lo standard VXI è stato sviluppato dal VXI Consortium. Questa è stata costituita nel 1987 con l'obiettivo di definire uno standard multi-produttore che consentisse alle soluzioni di test di essere più compatte avendo strumenti contenuti nelle schede. Il Consorzio VXI era originariamente composto da GenRad, Hewlett Packard, National Instruments, Racal Instruments e Tektronix, ma con l'aumentare dell'importanza di VXI, aumentò anche il numero dei membri del Consorzio.

Il VXI Consortium ha inizialmente sviluppato un sistema che ha dato l'interoperabilità hardware e questo è stato adottato dall'IEEE nel 1993 sotto il loro standard IEEE 1155.

Sebbene VXI nella sua forma iniziale fosse in grado di adempiere a molti dei suoi ruoli, non forniva l'interoperabilità del software. Di conseguenza, nel settembre 1993, è stato fondato un altro consorzio chiamato VXIplugandplay Alliance. Ciò ha concentrato le sue attività verso l'abilitazione della strumentazione VXI a diventare plug and play. Di conseguenza, la VXI Systems Alliance ha fornito la struttura attorno alla quale è stato sviluppato un livello molto più elevato di standardizzazione del sistema. Ciò è stato ottenuto principalmente affrontando gli elementi software.

Con la standardizzazione completa del sistema, VXI è in grado di offrire soluzioni indipendenti dal fornitore. Ciò ha notevolmente migliorato la facilità d'uso e il numero di applicazioni che utilizzano VXI. Di conseguenza ci sono più di 250 fornitori e 1500 prodotti che sono stati sviluppati per la tecnologia VXI.

Vantaggi della tecnologia VXI

Ogni tecnologia di test ha i suoi vantaggi. La necessità della tecnologia VXI è nata dalla necessità di un formato più compatto e di integrazione per le soluzioni di test, ma oltre a questo ci sono una serie di altri vantaggi che VXI apporta a qualsiasi soluzione:

  • Soluzione di test compatta dal fatto che tutti gli strumenti di test possono essere contenuti su una scheda all'interno di un rack multislot.
  • VXI è uno standard aperto e consente l'uso di strumenti di diversi produttori.
  • Funzionamento ad alta velocità derivante dall'uso di un unico rack e backplane ad alta velocità.
  • La capacità di temporizzazione e sincronizzazione accurate come risultato della comunicazione ad alta velocità possibile tra gli strumenti e le strutture di attivazione disponibili.
  • Facilità di configurazione grazie al software plug-and-play.

Configurazione del sistema VXI

L'elemento costitutivo di base di un sistema VXI è il mainframe o lo chassis. Contiene 13 slot in cui è possibile aggiungere vari moduli (strumenti). Il mainframe contiene anche tutti i requisiti di alimentazione per il rack e gli strumenti in esso contenuti.

VXI utilizza la struttura del bus VME standard, sebbene ulteriori funzioni siano assegnate ai pin del backplane non impegnati. Ciò consente di implementare rapidamente e facilmente le funzioni richieste dalla strumentazione di prova senza la necessità di collegamenti esterni. Le funzioni che rientrano in questa categoria includono orologi a tutto telaio, temporizzazione e controllo aggiuntivo.

Lo standard VXI impone anche una varietà di requisiti al modulo. Questi sono sia elettrici che meccanici.

Ci sono molti requisiti elettrici. Queste vanno ovviamente dal modo in cui il modulo comunica attraverso il bus a elementi come il fatto che ogni modulo è tenuto a eseguire un autotest all'accensione. Un bit nel registro di stato nel modulo contiene informazioni che indicano se il modulo è passato o meno. Un altro registro include una serie di identificazioni tra cui l'ID del produttore e l'ID del tipo di modulo assegnato dal produttore per indicare il tipo di modulo. Sono inoltre presenti un numero di serie del modulo e un numero di revisione hardware / firmware del modulo.

La tecnologia VXI è diventata uno standard di apparecchiature di prova di grande successo. È disponibile un'ampia varietà di schede per apparecchiature di prova, che rendono lo standard in grado di gestire la maggior parte dei requisiti di prova. Di conseguenza è ampiamente utilizzato, soprattutto in situazioni in cui lo spazio deve essere ridotto rispetto a quello richiesto da un sistema rack e stack GPIB o dove è richiesto un controllo e una comunicazione rapidi.


Guarda il video: Meccanica di precisione - Tre uomini e una gamba (Gennaio 2022).